Il dono della statua della Madonna Pellegrina

La Madonna Pellegrina

Durante una delle precedenti visite del vescovo a Brembo, gli chiesi in dono, per il nuovo vicariato, una delle tre statue della Madonna Pellegrina, che furono portate in ogni parrocchia durante la “Peregrinatio Mariae” nella nostra Diocesi, negli anni 1948-49.

19 aprile 1950

Il vescovo ce ne fece dono. Per questa gente alla festosa notizia vi fu un’esplosione di gioia. La ven. statua della Madonna Pellegrina, dopo essere stata restaurata e ridipinta, dal Duomo trionfalmente fu portata in mezzo a noi il 19.4.1950, seconda festa di Pasqua.

La lettera del Vescovo

Descrivere i festeggiamenti fatti sarebbe troppo lungo; viceversa mi pare più importante trascrivere alcuni brani della lettera inviataci in quell’occasione dal vescovo:

“Avevo desiderato ardentemente questa giornata… La nuova parrocchia è stata pensata da me, preparata da me, decretata da me, per cui la considero creatura mia ed ero felice di poter mettere la 1° pietra della futura chiesa parrocchiale, indispensabile perché la parrocchia viva… La posa della pietra della futura chiesa, del resto, è solo rinviata ed io spero di venir presto tra voi per fare ciò che non farò domani… Avete chiesto e vi è stata concessa ben volentieri una delle tre statue della Madonna Pellegrina, che hanno percorso tutta la nostra diocesi. E’ così un pegno che vi è affidato e, in un certo modo, la vostra chiesa è destinata a diventare come un piccolo santuario di Maria, in memoria delle grandi manifestazioni di fede e d’amore che Le sono state tributate. E’ un pegno ed un impegno… Disponetevi ad erigere la nuova chiesa… e sentitevi tra di voi come fratelli…”