L’edificio della Chiesa

Dati sulla costruzione

Progettista

Ing. Gianfranco Mazzoleni

Impresa realizzatrice

F.lli Ferretti, Dalmine

Posa prima pietra

Domenica 1 ottobre 1950

Inizio lavori

  • Dal 1951 uomini e ragazzi avevano incominciato ad andare al fiume a raccogliere sassi e sabbia che sarebbero serviti per le fondamenta della nuova chiesa
  • 1a domenica di marzo 1954: scavo delle fondamenta da parte della popolazione
  • mese di giugno 1954: impresa Ferretti

Fine lavori

Agosto 1955

Consacrazione

Sabato 22 agosto 1955 da parte di Mons. Giuseppe Piazzi, vescovo di Bergamo

Spesa

Oltre 43 milioni, di cui:

  • 12,5 milioni dallo stato
  • 6 milioni dal Comune di Dalmine, in 3 rate
  • Stabilimento di Dalmine: 1 milione
  • il resto: dalle offerte

Elementi

Rivestimento in marmo della parte inferiore delle pareti

Realizzazione porticato esterno e battistero

Facciata della chiesa

Facciata della chiesa

Altare maggiore

Altare maggiore

Ciborio

Il soffitto del ciborio, in rame argentato, mentre viene portato in chiesa. Accanto, l’autore.
Ciborio
Ciborio

Autore

Ferruccio Guidotti

 

 

 

 

Altare della Madonna Pellegrina

Nel 1958 fu costruito l’Altare dedicato alla Madonna. È in marmo verde, reso prezioso da alcuni pannelli in rame sbalzato ed argentato di Ferruccio Guidotti. Una lapide posta sul fianco dice a caratteri d’oro: “Alla Celeste Pellegrina la Parrocchia, con filiale riconoscenza per i molteplici favori ricevuti, edificò. Anno 1958″.

L’altare fu consacrato da mons. Giuseppe Piazzi il 30 maggio 1959 e nel sepolcreto fu chiusa una pergamena scritta in latino, a ricordo della consacrazione.

Altare di S. Adriano

Battistero

Battistero
Battistero
 

 

 

 

 

 

 

Portici laterali e sacrestie

Portici e sacrestie