Dedicazione della Chiesa

Dono del terreno

Nel 1936 il cav. Giuseppe Bombardieri regalò un pezzo di terreno di circa 8.000 mq. al vescovo di Bergamo, mons. Adriano Bernareggi, perché, col tempo, si edificasse una chiesa per la gente delle “Campagne di Sforzatica”, che, come si usa dire, “era abbandonata da Dio e dagli uomini”.

Chiesa dedicata a Sant’Adriano

Con questo gesto, il donatore del terreno intendeva fare un atto d’omaggio al vescovo, in quanto lì sarebbe stata costruita una chiesa dedicata al martire S. Adriano, del quale il vescovo portava il nome e, nello stesso tempo, faceva un gesto di generosità e bontà verso questa povera gente, priva d’ogni assistenza religiosa.

Madonna Pellegrina

Il 9 maggio 1949, in occasione della Madonna Pellegrina tra le Parrocchie di Dalmine, la statua sostò una notte e un giorno anche nella chiesina Pesenti a Brembo. Successivamente il Parroco fece richiesta di avere in dono una delle tre statue per la nuova chiesa.

Dedicazione alla Madonna

Ricevuto in dono la statua, il Parroco chiese al Vescovo e al donatore del terreno di dedicare la nuova chiesa al “Cuore Immacolato di Maria” e dedicare al martire S. Adriano l’altare corrispondente a quello dedicato alla Madonna